fablab Rinoteca

Come nasce il movimento Maker e cosa si può fare dentro un laboratorio creativo come i Fab Lab? Ne parleremo Domenica 11 febbraio alle ore 18 nel FAbLab Rinoteca di Ancona, il più grande della regione Marche con lo staff e con Paolo Isabettini, architetto e maker marchigiano.

L’11 Febbraio alle 18 il laboratorio di Via Nenni apre nuovamente le porte per un incontro aperto a tutti dal titolo “Fab Lab istruzioni per l’uso”, per parlare insieme delle nuove possibilità offerte dalle tecnologie digitali e di questi spazi di condivisione e diffusione del sapere che sono i FabLab, che forniscono occasione di incontro formazione e crescita ai giovani e a chiunque desideri aggiornarsi o inventarsi nuove occasioni lavorative.

Paolo Isabettini, insieme ai membri del fab lab, ci racconterà chi sono i maker, come funzionano questi spazi aperti di formazione e innovazione ma soprattutto come poterli utilizzare per realizzare le proprie idee.
Durante la giornata verranno illustrati tutti i macchinari presenti nel laboratorio, che sono utilizzati durante i corsi di formazione periodici e che sono anche a disposizione delle persone che hanno sottoscritto l’apposita “tessera maker” e che possono frequentare il laboratorio il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 21.

I Mercoledì dei makers sono le giornate aperte e dedicate al fare nel fablab: dalle 15 alle 21 si può frequentare il laboratorio per ripararsi un tavolino invece di buttarlo, fabbricare un prototipo per un progetto personale con le stampanti 3d o la fresa a controllo numerico, costruire un regalo per una persona speciale invece che comprarlo, avvalendosi dei consigli del team e potendo condividere le proprie idee con altre persone e magari un domani creare un gruppo di lavoro per sviluppare progetti personali (per informazioni sui mercoledi dei makers: info@rinoteca.com).

Verranno inoltre mostrati tantissimi esempi delle infinite possibilità di queste officine 4.0, poiché, come dichiara lo stesso Paolo, “Viviamo in un mondo immerso nella tecnologia ma ne sappiamo davvero poco, dare a tutti la possibilità di utilizzare gli strumenti utili a realizzare le proprie idee è il mio modo per diventare persone consapevoli e libere”.

Infine verranno presentati i corsi in partenza nelle settimane successive, due dei quali a cura dello stesso Paolo Isabettini; il primo, il 24 febbraio, riguarderà la modellazione 3d, una giornata intera di formazione per acquisire una competenza utile alle realizzazione di un proprio progetto, per disegnare e realizzare un oggetto.

Il 10 marzo è la volta della falegnameria digitale con il workshop “la tua lampada con un click” dalle 15 alle 19; all’interno di un FAbLab è infatti possibile sviluppare tutto il percorso che va dall’ideazione alla vendita di un oggetto e per questo è stato proposto un workshop che passa per tutte le fasi intermedie di questo processo applicato ad un elemento di arredo, una lampada.

Il calendario del primo trimestre formativo del fablab si completa con il corso di stampa 3d del 3 marzo della durata di un pomeriggio e con il weekend full immersion del 10 e 11 marzo dedicato alle videoproiezioni e al videomapping, in collaborazione con Antica Proietteria.

Per restare aggiornati su tutti gli appuntamenti è possibile iscriversi alla newsletter. Il Programma può subire variazioni.