Sono stati prorogati i termini per usufruire dei benefici fiscali sulle ristrutturazioni edilizie ed estesi gli incentivi anche all’acquisto dei mobili effettuati in occasione della ristrutturazione, con il Bonus Mobili.

Chi ha iniziato la ristrutturazione  nel 2020 o nel 2021 può ottenere quindi una detrazione fiscale sull’acquisto dei mobili pari al 50% dell’importo di acquisto fino a una spesa massima di 16.000 €, che può comprendere anche eventuali costi di trasporto e montaggio

Cos’è il bonus mobili e elettrodomestici:
È una detrazione Irpef per l’acquisto di mobili nuovi (come ad esempio cucine, armadi a muro, librerie, rivestimenti di pareti con boiserie, pareti divisorie…) e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ , destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.
Il rimborso della spesa avverrà nella forma di una detrazione fiscale ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Chi ne può beneficiare:
Può beneficiare della detrazione chi acquista mobili ed elettrodomestici nuovi nel 2021 e ha realizzato interventi di ristrutturazione edilizia a partire dal 1° gennaio 2020.

Come usufruirne:
Per ottenere il beneficio è sufficiente presentare una fattura pagata attraverso un bonifico (o carta di debito o credito) tracciabile, che presenti una causale specifica, il codice fiscale del pagante e la partita Iva o il codice fiscale del destinatario del pagamento.
Le spese vanno fatte entro il 31 dicembre 2021 

Altre informazioni sono reperibili sul sito di Agenzia Entrate